Contatti

Sport e futuro una rivoluzione!

Apr 19, 2021
 

Quasi il 70% degli italiani oggi è disposto a tornare in palestra o a praticare la propria attività sportiva.

Ma come?

Dal Covid 19 abbiamo imparato molto, sappiamo che il futuro ci riserva delle opportunità nuove, ma anche che, difficilmente, si potrà tornare agli stili di vita di prima. Nuovi orari lavorativi e scolastici, nuova ridistribuzione degli spazi; l'offerta è destinata a cambiare, ma garantendo sempre un'alta qualità dei servizi, in totale sicurezza.

Una nuova realtà, ecco a cosa stiamo lavorando!

Non è teoria, ne abbiamo le prove: dall'inizio della pandemia, anche il mondo dello Sport ha tenuto duro, pur affrontando innumerevoli difficoltà. Il 2020 ha visto un notevole aumento di app per esercizi, corsi online, dirette social e videochiamate di gruppo, tutte con l’obiettivo di non fermarsi e continuare a proporre qualsiasi soluzione per tenersi in forma. Tentativi, per arginare la crisi e colmare un buco!

Ma cosa deve davvero cambiare?

L'idea di sport, quella che abbiamo! Partendo dalla convinzione che muoverci è importante, ovunque e sempre, deve cambiare l'approccio, la nostra mentalità! “Mettersi in giuoco”, ecco cosa bisogna fare, perché lo sport e le sue regole siano vissute come un esempio, vera maieutica per la vita!

Nei dibattiti di tutti i tempi, il suo valore è indiscusso, intramontabile e chiaro. Lo sport insegna a vincere, ma anche che “chi vince non sa cosa si perde”. Spesso, infatti, è la sconfitta a porre le basi per le vittorie future; da quella si determina “il nuovo inizio”, perché svela il valore stesso della vittoria e le nostre potenzialità!

Da questa (brutta) esperienza, allora, impariamo ogni giorno di più; accogliamo una mentalità nuova, che sia una vera "rivoluzione", con le uniche regole certe ... di prima!

1) Lealtà

Punto basilare, è il “rispetto delle regole”, posto dal Cio e dal Coni alla base della pratica sportiva e sul quale sono plasmati i principi del codice di giustizia sportiva del Comitato Olimpico (art. 2).

2) Impegno

Come nella vita, per realizzarsi e seguire le proprie virtù, stimolando la sete di conoscenza. Occorre fare tesoro del nostro talento, custodirlo, plasmarlo, allenarlo e viverlo come l’occasione per manifestare il meglio di sé. 

3) Sacrificio e costanza

Per perseguire i valori in cui si crede. Con il sacrificio e la tenacia, si possono ottenere risultati e traguardi inimmaginabili, purché si abbiano forti motivazioni e non si perdano mai di vista gli obiettivi. Anche quando ci si trova a lottare con chi è più forte di noi, senza mai abbatterci, ma, giorno dopo giorno, migliorandoci per poter eccellere e sopravanzare.

4) Inclusione e determinazione

Per costruire ponti, non "muri”, auspicando una partenza nuova, anche dopo il terribile periodo che stiamo vivendo. Lo sport è di tutti, un esempio di lotta “al razzismo, all’esclusione, alla diversità”. Lo capiamo attraverso la pratica e la sua promozione, come strumento privilegiato di prevenzione e di educazione. Gli sportivi non si rassegnano chiamando le sconfitte "destino", ma reagiscono mutando gli eventi con la forza di volontà.

5) Spirito di gruppo

Lo spirito di squadra è il vero segreto di una vittoria! Nessuno vince da solo, anche negli sport individuali. Ogni atleta ha un allenatore e il suo ruolo è fondamentale, poiché è un punto di riferimento certo e incrollabile, senza il quale difficilmente si otterrebbero risultati. Così come la famiglia, le radici e le basi per affrontare gli ostacoli e vincere qualsiasi battaglia. La squadra è come una grande orchestra che suona la stessa armonia, realizzando mirabili melodie.

6) Concentrazione

Sport come metodo. Allenamento come via di un solo percorso, tecnica alla ricerca della perfezione, che vede nel gesto atletico un modo per migliorare e correggere,  trovare il  proprio equilibrio, ottimizzare le proprie energie e sentirsi in armonia col resto del mondo. 

7) Riscatto

Lo sport come un'occasione di rinascita, insegna a sapersi riprendere. Perché nella vita non basta sognare il successo, occorre lavorare sodo per conquistarlo e non spaventarsi mai di cadere. Bisogna avere la forza di ripartire dopo ogni sconfitta, nel ricordo proficuo della caduta.

Metodo, spirito di squadra, sacrificio e umiltà, diritto di tutti: l’atleta nello sport, come l’individuo nella vita, segnano tracce indelebili, poiché vivono e lasciano “il mondo un po’ meglio di come lo hanno trovato”.

cit. "Il senso dello Sport" - Gazzetta dello Sport 11/01/2021 "Intervista a Papa Francesco"